RAForum
Slogan du site
Descriptif du site
CATTEDRA, Raffaele e PORTIS, Larry. "IL CINEMED : un viaggio nel Mediterraneo fra guerra e ironia, esilio e mal d’abitare"
Articolo pubblicato online il 29 giugno 2011
Ultima modifica il 27 aprile 2015

di r-c.
logo imprimer
Enregistrer au format PDF

Il festival internazionale del Cinema Mediterraneo ha quasi 30 anni. Montpellier, città internazionale di provincia, nel sud della Francia, ha accolto ancora una volta con generosità il viaggio sulle rive di questo mare (26 ottobre-4 novembre). Alcune polemiche locali, sul registro del festival e sul ruolo del grande finanziatore (l’Agglomération di Montpellier, con il suo presidente Gorges Frêche, nonché governatore socialista della Regione Languedoc-Roussillon) hanno preceduto - fuori campo - l’inaugurazione della sua 29 edizione. Più di 200 i film presentati : 11 lungometraggi in concorso, 16 nella selezione panorama, più di 40 i cortometraggi, una decina i documentari. Da ricordare che il festival ha accolto nel 2001 un corto di Cristian Mungiu, vincitore quest’anno a Cannes con 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni.
L’Antigone d’Or è stato attribuito al bel film della registra greca Angeliki Antoniou, Eduart. E’ un film molto duro, psicologico, tratto da una storia vera, la storia di un giovane albanese immigrato clandestinamente, in un clima di ostracismo, in Grecia, dove commette un omicidio. E’ una storia di “redenzione” personale e sul senso della giustizia, in un contesto sociale caratterizzato dal mondo del carcere nell’orizzonte di eclissi dello stato socialista albanese.

Mastroianni, Monicelli, il Mediterraneo


freccia Sul web : Leggere tutto l’articolo

Prossimi eventi

Nessun evento in programma
pulceMappa del sito pulceContatto pulceSpazio redattori RSS

2003-2019 © RAForum - Tutti i diritti riservati
Torna su
Realizzato con SPIP
con il modello ESCAL 4.1.4